Vini di Carnevale…quali scegliere?

Cicerchiata , frappe o castagnole...quali sono i vostri dolci preferiti? Scopri con quali vini li abbiamo abbinati

0
258
Abbinamenti con i dolci di Carnevale

I VINI DI CARNEVALE. QUALI SCEGLIERE?

Ve le ricordate ancora le filastrocche di Carnevale di Arlecchino e Pulcinella? Coriandoli, maschere, stelle filanti: è iniziato il periodo più colorato dell’anno! Ma a Carnevale ogni vino vale? La tradizione gastronomica per questa festa vede tra i protagonisti più importanti i dolci, semplici o farciti, morbidi o croccanti, ma soprattutto fritti e cosparsi di zucchero. Da nord a sud, ogni zona d’Italia ne ha di propri, dalle bombe ripiene siciliane alla cicerchiata tipica di Abruzzo, Marche e Molise, dalle castagnole della Romagna ai tortelli di marmellata emiliani, dalle zeppole della Campania alle frittole veneziane. Ma ci sono anche dolci comuni a più regioni, semplicemente indicati  con nomi differenti: è il caso delle chiacchiere, chiamate anche cenci, frappe, bugie, fiocchetti, cróstoli o maraviglias. I dolci, come si sa, trovano il loro accompagnamento ideale nei vini dolci, quelli di carnevale, caratterizzati da una forte componente zuccherina, ben si sposano a fresche bollicine e a passiti importanti e perchè no un Cerasuolo?
E voi? Quali sono i vostri Vini di Carnevale che preferite abbinare?

Ecco quali vi suggeriamo:

  • Per i dolci fritti sono preferibili le Bollicine, l’abbinamento ideale è sicuramente con un fresco e profumato Moscato d’Asti 2017 di Cà ed Balos, nuances di muschio e biancospino si fondono a intensi sentori di litchi e pesca bianca, confluendo in un elegante finale di incenso.

 

  • Per le Castagnole o le frittelle di mele sempre ben accolto un Cerasuolo d’Abruzzo “Colle Maggio” 2017 di Torre Zambra, un vivo colore rosa cerasuolo, mentre al naso emerge una fresca nota di ciliegia su un sottofondo floreale che conferma l’indole elegante e delicata di questo vino. Al gusto riemerge la frutta rossa nelle amabili note della fragolina di bosco, del lampone e dell’amarena.

 

  • Con la presenza di farciture alla crema o cioccolato possiamo sicuramente affidarci ad un ricco vino passito, come ad esempio un Sagrantino Passito di Montefalco 2009 di Bocale, al naso vi sentirete immersi in morbidi sentori fruttati, di more, ribes e note di macchia mediterranea, con tocchi di spezie e vaniglia sul finale. In bocca potrete apprezzarne la grande struttura, allietata da un tannino liscio e levigato.

E per voi qual è il vino migliore da abbinare a questi dolci? Dite la vostra

ENJOY

#wineowine

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui