I vini Dell’Aquila: tra bio e tradizione

0
128
I vini Dell'Aquila tra tradizione e bio
I vini Dell'Aquila tra tradizione e bio

Cirò Marina è un paese della Calabria che si trova a circa 300 metri sul livello del mare, in provincia di Crotone dove sorge l’azienda vinicola dei fratelli Dell’Aquila.

I vini Dell’Aquila sono prodotti nella Tenuta Russomanno che è ubicata nel comune di Cirò Superiore ed ha un’estensione di cinque ettari, molti dei quali coltivati con agricoltura biologica.

Tanti i vigneti autoctoni che prosperano grazie al clima temperato. Proprio da questi si ricavano il Cirò Rosso Classico Salvogaro, il Rosemanno e il Cirò Doc Frandina con greco bianco.

I vigneti Mortilla sono quelli esposti a Sud, al 90% composti da gaglioppo e al 10% da magliocco. Questi danno vita a vini forti, complessi, espressione del territorio.

Rossi strutturati: il meglio della produzione Dell’Aquila

Vini Dell’Aquila: il vero sapore calabrese


SALVOGARO – Dal Gaglioppo si produce, grazie ad un suolo medio, questo vino che viene fermentato secondo le tecniche tradizionali e lasciato fermentare per almeno un mese.

Poi ottimizzato e infine imbottigliato. La sua età è di circa un anno, di cui almeno la metà in bottiglia.

È un vino denso, corposo, forte e soprattutto stabile. Avvolge il palato e riesce ad esaltare qualunque pietanza, anche piatti particolarmente corposi come pasta imbottita, ravioli, sughi.

CIRÒ ROSSO CLASSICO – Un vino eccellente che deriva dal Gaglioppo di Vote, allevato con sistema ad alberello e lasciato fermentare in modo spontaneo nelle botti di acciaio dove viene lasciato fino a 18 mesi.

Si tratta di un grande classico della tradizione italiana, un vino che piace e che accompagna le pietanze in modo superbo, esaltandone il gusto senza mai intaccarlo. Ideale per un secondo a base di carne, vicino una bella bistecca o per gustare un buon contorno al forno.

MORTILLA – Questo Cirò Superiore deriva da una vite in suolo argilloso con sistema di allevamento cordone speronato e fermentazione con lieviti indigeni tradizionali. Conservato per almeno due anni, di cui due in bottiglia. È un rosso vellutato, corposo ma molto gradevole, pieno di energia. Robusto e deciso è un vino adatto ad ogni occasione, squisito per un bel tagliere di salumi e formaggi.

PIANA DELLE GRAZIE – Un vino rosso classico che deriva dal gaglioppo in Madonna delle Grazie ad un’altitudine di circa 100 slm.

Quando le uve vengono raccolte sono poi immediatamente pigiate e fatte fermentare a circa 30 gradi. Il mosto viene pompato con le bucce, in questo modo si ottimizza la macerazione la cui durata è u mese.

La fermentazione avviene nel periodo invernale, il vino solitamente viene affinato due anni circa in bottiglia.

La sua struttura complessiva al palato si presenta molto robusta, corposa e saporita. Un vino rosso delizioso, con sentori di frutti rossi, al palato strutturato e armonico.

Da gustare come accompagnamento a qualunque secondo a base di carne, ai primi corpulenti e comunque vicino a tutte quelle pietanze che non risentono del suo gusto deciso.

Un’azienda che guarda al mercato bio senza dimenticare la tradizione

Una selezione accurata di vini biologici secondo tradizione

I vini prodotti dall’ azienda Dell’Aquila hanno un’ottima gradazione alcolica e un corretto bilanciamento che permette di esaltare l’aroma nel tempo e conservare la profumazione.

L’elevata qualità e l’apertura anche sul mercato biologico ha permetto ai fratelli Dell’Aquila di attestarsi come migliori produttori di tutta la zona. L’azienda a conduzione familiare organizza infatti anche visite interne per mostrare la particolare lavorazione del vino ai visitatori.

Un’occasione unica per scoprire tutti i segreti di questi grandiosi vitigni, il loro sviluppo e la lunga storia di una terra ricca e variegata.

Ecco dove poter acquistare i prodotti dell’azienda Dell’Aquila con Wineowine

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui